Come Coltivare le Cipolle sul Balcone di Casa

Le cipolle, indiscusse protagoniste della nostra cucina, vengono utilizzate quotidianamente – o quasi – per la preparazione di diverse pietanze e, proprio perché non manca giorno che non vengano acquistate al mercato, potrebbe essere utile coltivarle direttamente nel giardino o sul balcone.

Se tuttavia non si ha a disposizione un giardino, è possibile far crescere facilmente delle piantine sul terrazzo di casa: occorrono semplicemente delle bustine di semi scegliendo la tipologia preferita (o direttamente delle piantine, ma è sconsigliato utilizzare i bulbi perché le cipolle risulterebbero indigeste), terriccio soffice e vasi piuttosto ampi.

Basta quindi introdurre il terriccio nei vasi in cui saranno inseriti i semi di cipolla, distanti circa dieci centimetri uno dall’altro e in file distanti circa 25 centimetri una dall’altra. Occorre innaffiare una volta alla settimana e attendere un paio di mesi. Per quanto riguarda la tipologia di vasi occorre che siano profondi almeno trenta centimetri e che siano ben drenati, ovvero devono avere i fori sul fondo per evitare che l’acqua ristagni, mentre il terriccio deve essere molto leggero.

I tempi di semina dipendono dalla qualità scelta: ci sono infatti cipolle bianche invernali e cipolle estive che vanno invece piantate nei mesi più caldi, tipicamente nel mese di giugno e luglio. Quando le cipolle avranno i bulbi bene ingrossati, per favorire la maturazione, è consigliabile piegare gli steli sopra il bulbo.